Pagine

venerdì 30 marzo 2012

Via Crucis - 31 marzo 2012 - Ponte a Egola (Pi)


"VIA CRUCIS”
la passione di Cristo vista attraverso le opere di 14 artisti contemporanei

INAUGURAZIONE
SABATO 31 MARZO ore 16.30

Chiesa di San Luigi Gonzaga

Associazione Culturale "La Ruga"
via 1° Maggio, 200 - Ponte a Egola | pi

Piero Ardenghi 31 marzo 2012 - Giubbe Rosse Firenze


PIERO ARDENGHI
DIFETTI D’EFFETTO”
 Intervento di: Mauro Papa

 Inaugurazione sabato 31 Marzo 2012 ore 17.00

Piero Ardenghi ha il piacere di salutare gli amici con un  Drink/buffet
Info: info@pieroardenghi.it– cell. 339.8163681
Giubbe Rosse – piazza Repubblica 13/14 - 50123 Firenze - tel.055.212280 – www.giubberosse.it

Giovanni Chilleri e Roberto Greco - 7-19 aprile 2012 - Firenze




Immagine in linea 1


Furio De Denaro - 30/03-29/04 - Pisa

dal 30 marzo al 29 aprile 2012

Con la mostra Furio de Denaro. Arte e scienza dell’incisione, il Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi propone una suggestiva selezione di opere dell’artista triestino Furio de Denaro (1956-2012).
Le oltre cento incisioni presentate in mostra, eseguite da Furio de Denaro nell’arco di un’attività trentennale, dal 1979 al 2011, comprendono ex libris xilografici, acqueforti, bulini e un’opera realizzata con la tecnica della fisiografia. Prendono corpo così il raffinato universo poetico e la profonda versatilità tecnica di una delle voci più intense e impegnate nel panorama dell’incisione contemporanea. 
La mostra è realizzata dal Museo della Grafica con la collaborazione della Soprintendenza BAPPSAE di Pisa, del Liceo Artistico “F. Russoli” di Pisa e Cascina, dell’Associazione per la diffusione della cultura scientifica e tecnologica “La Limonaia” di Pisa e della fondazione “Il Bisonte” di Firenze.

www.pisacultura.it

Laura Leonardi 31 marzo - 8 aprile 2012 - Calcinaia Pisa

 
Torre Upezzinghi Calcinaia, PI

Sabato 31 marzo ore 17.30

Orari di apertura: tutti i giorni, feriali e festivi, dalle 17.30 alle 19.30, dal 31 Marzo all'8 Aprile.

CARLA MURA - 30 marzo - 30 maggio 2012 - Padova




                          "Basta  una  linea  a  fare  un paesaggio"                                  
Catalogo a cura di Luca Beatrice
        Vecchiato Art Galleries  –   Via Dondi dall’Orologio 31, Padova
     30  marzo  - 30  maggio  2012




ZHOU ZHIWEI - dal 31 marzo al 19 aprile 2012 - Mantova


ARIANNA  SARTORI

ARTE & OBJECT DESIGN

Via Ippolito Nievo, 10 - 46100 MANTOVA - Tel. 0376.324260 - info@sartoriarianna.191.it



ZHOU ZHIWEI

Immagini della memoria



dal 31 marzo al 19 aprile 2012



Nome della Galleria: Galleria "Arianna Sartori"

Indirizzo: Mantova - via Ippolito Nievo, 10 - tel. 0376.324260

Titolo della mostra: Zhou Zhiwei. Immagini della memoria

Date: dal 31 marzo al 19 aprile 2012

Inaugurazione: Sabato 31 marzo, ore 17.30. Sarà presente l’artista

Orario di apertura: 10.00-12.30 / 16.00-19.30. Chiuso festivi


La Galleria “Arianna Sartori - Arte & object design” di Mantova, nella sede di via Ippolito Nievo 10, dal 31 marzo al 19 aprile 2012, presenta la mostra personale del maestro Zhou Zhiwei intitolata “Immagini della memoria”.

La mostra si inaugurerà alla presenza dell’artista Sabato 31 marzo alle ore 17.30.



lunedì 26 marzo 2012

Milvio Sodi - lunch bar chiaranti 2 - 22 marzo 2012


Marco Cipolli - OV - AZIONE - 24 marzo 13 maggio 2012


Bruno Edel - Pittura Relazionale - 24 marzo / 11 aprile


Anna Nigro - I messaggeri - 1-30 Aprile 2012

L'Associazione Culturale Della Robbia presenta la mostra di
 Anna Nigro
 I messaggeri

sarà inaugurata il 1° Aprile 2012 alle ore 16.30
nell' Atrio del Tribunale di Pistoia, Piazza Duomo Pistoia


Con la presentazione artistica della  
Dott.ssa Ambra Grieco,Storica e critica Dell'Arte
Vicario Generale della Diocesi di Pistoia Mons. Paolo Palazzi
Ambasciatrice Culturale italo-ungherese in Toscana Ildikò Szvravszky
Liala Sigala, curatrice eventi culturale Ass. Della Robbia
Esibizione del  
Centro di Danza Classica e Jazz di Grazia Pasquinelli
 e
Pistoia Gruppo Storico " La Fenice" di Pistoia






Paolo Anselmo- Mostri, mostriciattoli ed esseri marini- dal 24 marzo al 5 aprile 2012


ARIANNA  SARTORI
ARTE & OBJECT DESIGN
Via Cappello, 17 - 46100 MANTOVA
Tel. 0376.324260 - info@sartoriarianna.191.it


PAOLO ANSELMO
Mostri, mostriciattoli ed esseri marini

dal 24 marzo al 5 aprile 2012



lunedì 19 marzo 2012

MANGONI e BENVENUTI - Pisa - 21/03 - 24/04


     RISTORO
     AL VECCHIO TEATRO
     VIA DEL COLLEGIO RICCI 2
     PISA
    Presenta
“LIRISMO E DENUNCIA”
   opere di
   CINZIA MANGONI   
     e   
    FRANCO BENVENUTI
DAL 21 MARZO AL 24 APRILE 2012
  orario: 10-15    19-23
                                                                                                                                            

Giovanni Maranghi - 29 marzo 2012 - Sweet Light

domenica 18 marzo 2012

Piero Ardenghi - Giubbe rosse -Sabato 31 Marzo - DIFETTI D’EFFETTO

 

PAOLO GUBINELLI - dal 24 marzo al 14 aprile 2012



                                                  Presentazione critica di Luciano Marziano


LUCIANO MARZIANO,  2011
Dei molti esegeti dell’opera di Paolo Gubinelli, gli interventi dei quali si caratterizzano per acutezza e illuminante esplicitazione del percorso dell’artista, Giulio Carlo Argan, seppure nella forma minore di lettera personale, ne definiva la fondamentale natura. Il grande storico dell’arte, pur rivendicando il proprio  primigenio razionalismo, riteneva non infondate talune critiche  a questa linea, specie provenienti dal versante del cosiddetto postmoderno, ammettendo, con spirito illuminista che permeava il suo pensiero, lo sconfinamento che, poi, sarebbe diventato pensiero corrente del contemporaneo operare artistico. Questo comporta una oramai consolidata caduta di gerarchie esecutive in favore di  una espressività basata sulla  radicale ricerca dei fondamenti della visibilità come lo spazio, la luce, i ritmi compositivi, da realizzare, “trovare” sotto ogni forma e figura purche’ organicamente coerente. Paolo Gubinelli è dentro questa dimensione. La prevalente declinazione astratta del suo lavoro nel quale, talvolta, viene adombrata come una memoria di riconoscibilità figurale, si articola su più versanti con l’utilizzazione di mezzi minimali quali la carta, qualche volta il cartone e di tecniche soft come l’acquerello, il pastello. In questo percorso  che enuncia una forte componente concettuale, incidenza ha l’evento installativo.
Invece della tela, peraltro, utilizzata all’inizio della sua carriera, Gubinelli impiega la carta non per pregiudiziale poverismo, ma quale supporto dalle inedite possibilità espressive. La sua assorbenza, la sua levità consentono esiti che dall’apparente casualità dei segni, della loro espansione, del loro ramigare  sulla superfice, transitano nella costituzione di un fondo nel quale si dispongono come emblemi della coscienza ora inquieta che può decampare nella rappresentazione della turbolenza dell’aria, nel battito continuo della pioggia, ora pacificante con l’esaltazione di un colore solare, cantante. Il supporto si fa, quindi, evento spaziale nel quale si amalgamano le varie modalità espressive di Gubinelli dalla strutturazione di impostazione razionale quasi ai limiti del geometrico alla fluidità astratta a ductus informale.
La permanenza della pulsione costruttiva, che poi si ricollega a quello che è il percorso esistenziale dell’artista e alla sua pratica professionale di progettista, di grafico, si evidenzia nei cartoni segnati, per mezzo della lama da tagli e successive piegature manuali. Tagli, piegature assegnati a rotoli che distesi sulle pareti, dilagano sul pavimento in una virtuale dimensione di infinito. Trattasi di materializzazione dello spazio, quasi una istanza di concretezza che si evidenzia anche nella pratica del collage per cui la staticità del supporto viene animata dalla immissione di materiali altri preconfezionati e predeterminati. .
L’emotività, il tasso di casualità connesso all’estendersi e al fluire dei segni, lo sconfinamento spaziale  che  avviene sul supporto cartaceo, espongono come una pausa attraverso il rapporto materico con la ceramica per poi riprendere un cammino nel solco dei presupposti concettuali che animano il lavoro di Gubinelli. La funzionale lentezza esecutiva derivante dalla manipolazione, i conseguenti margini riflessivi che ne conseguono, anche per i connessi e incisivi problemi tecnici, rimandano quasi con naturalezza a procedure  di modulazione razionale pur nella morbidezza delle configurazioni segniche. L’artista intercetta e recupera le forme classiche del tondo del piatto, prevalentemente, e del quadrato, più raramente. Sono forme e tipologie che si costituiscono come campo, ambito sperimentalmente operativo all’interno del quale viene  proiettata e, oserei dire, documentata l’esigenza di un incontenibile ordine mentale. Non è un caso che, proprio in questo ambito assumono evidenza figure di ascendenza geometrica quali il triangolo, il quadrato, il semicerchio; la stessa linea di demarcazione si estende nelle canoniche direzioni dell’orizzontale e verticale. I punti di interferenza, le simmetrie funzionano, di  volta in volta,  come provocazione ottica ed anche quale indizio di richiesta di un ordine mentale. Le profondità, i rilievi, sono affidati alla scansione cromatica a predominanza del grigio luminoso che, nella stesura e selezione si raccorda con l’originaria  specificità che caratterizza e coinvolge tutta l’opera di Gubinelli.

venerdì 16 marzo 2012

Aurelio Caruso - sabato 17 marzo 2012 - Le scarpe rosse di Paola

 
Comunicato stampa mostra
Aurelio Caruso

La galleria d’arte è un luogo per tutti. Vi invitiamo ad intervenire sabato 17 marzo 2012


Comunicato stampa



Artista:    Aurelio Caruso
Titolo della mostra:  “Le scarpe rosse di Paola”
Periodo espositivo: dal 17 marzo al 7 aprile 2012
luogo espositivo:  Galleria d’arte Studio 71 Palermo”

Sarà inaugurata sabato 17 marzo 2012  alle ore 18.00, presso la galleria d’arte Studio 71 di Palermo via Vincenzo Fuxa n. 9 la mostra personale di Aurelio Caruso dal titolo:
“Le scarpe rosse di Paola”

L’artista presenta, dopo la mostra esposta alla Fondazione La Verde-La Malfa di San Giovanni La Punta CT lo scorso ottobre, dedicata quasi totalmente al Parco dell’Arte, la sua ultima produzione scegliendo come personaggio centrale per i suoi lavori Paola e le sue scarpe rosse. Paola è un pretesto così come le sue scarpe rosse. Aurelio ama il rosso. Sovente in questi ultimi anni lo abbiamo visto utilizzare dall’artista (moderatamente in riferimento ai suoi paesaggi, più deciso quando si è trattato di vestire la sua “modella”). Un colore che usa per concentrarsi ma che tiene a distanza come se avesse paura di lasciarsi prendere dalla vita, dai sentimenti e dalle sue passioni.  

Nel suo testo di presentazione in catalogo scrive Vinny Scorsone: (…) Quelle scarpe rosse, così belle! Paola vorrebbe non pensare ma i ricordi ricompaiono sfacciati. Lei lo sa: una volta che questi spariscono si sta male, si sta peggio. Le scarpe sono abbandonate da qualche parte, sole. (…) Caruso ha modificato il suo modo di dipingere anche se le tematiche sono rimaste invariate. Gli stencil, la tecnica attualmente usata per realizzare i suoi lavori, hanno reso i suoi quadri più malinconici, carichi di atmosfere inquiete. I grigi continuano ad essere presenti, ma stavolta è il nero che si fa latore di pensieri. Il disegno ha prevalso sulla pittura e si è fatto maschera, prodotto seriale. L’artista però si è spinto oltre quasi a sfiorare le street art. Ha infatti reso i suoi quadri pareti su cui operare da writer. Blek le Rat e Banksy sono divenuti i suoi “suggeritori” artistici. Così come nelle opere murali di questi writers, difatti, ora nei suoi dipinti pittura tradizionale e stencil si integrano, si contendono lo spazio.  (…)”

La mostra è visitabile fino al 7 aprile 2012 presso la galleria Studio 71 di Palermo Via Fuza n. 9   dalle 17.00 alle 20,00  compreso i festivi.






Uff. stampa e p.r.
Mariella Calvaruso

   








Paolo della Bella - 14 marzo 2012


Francesca Guetta - 17 marzo al 1 april

lunedì 12 marzo 2012

AQA - 14 marzo 16 Aprile 2012 - PRESENT ART SPACE



Dal 14 Marzo  al 16 Aprile 2012
PRESENT ART SPACE
Via dei Serragli 56r/58r – 50124 Firenze
Orari di apertura: LUN/VEN – h. 15,30/19,30
Tel/Fax: +39 055 2645767
www.wepresentart.com

  Inaugurerà mercoledì 14 marzo 2012, alle ore 19, presso il Present Art Space di Firenze, “AQA”, una mostra omaggio all’Acqua, all’elemento che è il simbolo stesso della Vita.

Oggi la questione dell’acqua – nel contesto della gestione e dello sfruttamento delle risorse naturali –  è sempre più attuale e oggetto di cronaca: dai cambiamenti climatici (siccità, desertificazioni, alluvioni, tsunami...) alle speculazioni societarie legate all’uso e alla commercializzazione sconsiderata dell’acqua imbottigliata, nonché all’acceso dibattito sul significato dell’acqua come ‘bene comune’.

L’acqua fa parte del nostro quotidiano, essa è onnipresente in tutto ciò che coinvolge la vita e la sopravvivenza. Come il pianeta “Terra” anche noi siamo composti principalmente d’acqua ed è forse questo uno dei motivi per cui questo elemento ha da sempre esercitato sull’Uomo forti valenze simboliche e psicologiche, tanto da essere al centro della riflessione di molte religioni, antiche filosofie e tradizioni∗.

La mostra “AQA” presenterà alcune delle opere più significative di 6 artisti, italiani e stranieri, che hanno fatto dell’Acqua e del mondo subacqueo il motivo ispiratore della loro ricerca artistica. I dipinti di Antonio Guarnieri, Nuria Meseguer e PeiHan, le sculture di Andrea Nicita e Ryota Shioya, la fotografia di Stefano Ridolfi, sono capaci di risvegliare sentimenti e memorie ataviche, sensazioni profonde che fanno parte dell’esperienza umana. Ciascun artista approccia la tematica con i mezzi della propria arte, ma ognuno di loro ribadisce lo stesso intimo legame e il senso di fusione col Tutto che questo elemento primario è in grado di suscitare.

Protagonista d’innumerevoli credi, miti e riti, l’Acqua è un archetipo dell’inconscio collettivo, di essa si nutre un ricco e variegato mondo immaginifico popolato di divinità, leggende, luoghi sacri e creature misteriose, manifestazioni del subcosciente e degli strati più profondi della personalità.

La mostra, visitabile fino al 16 Aprile, vuole essere uno spunto di riflessione sul significato reale e simbolico che questa sostanza preziosa - informe e incolore, insapore e inodore, libera e dinamica - rappresenta per ognuno di noi… e per ricordarci che niente più di ciò che oggi appare scontato è in realtà essenziale.

IV Rassegna d’Arte Contemporanea, pittura, scultura, grafica, fotografia


PisArt Expo -2012

IV Rassegna d’Arte Contemporanea, pittura, scultura, grafica, fotografia
15-20 marzo 2012 - Stazione Leopolda, Piazza Guerrazzi – Pisa

           PisArt Expo 2012 - IV Rassegna d’Arte Contemporanea, pittura,grafica,scultura e fotografia
                                    
  
Inaugurazione:  sabato 17 marzo ore 17:30 , intervento critico: Ilario Luperini,
 
Orario: feriali continuato dalle ore 10:00 alle 20:00, festivi continuato dalle ore 10:00 alle 22:00   Ingresso: Gratuito

Organizzazione: Associazione Culturale IdeArtecav centro arti visive. Via C. Cattaneo, 153 - 56125-Pisa

Info:-Presidenza: Mimmo Corrado cell.333/2647425 tel. 050/24748 e-mail: dcorrado@tiscali.it

     

Catalogo della Rassegna: a cura di IdeArtecav centro arti visive distribuito gratuitamente


Descrizione evento:

Dopo il grande successo di pubblico e di critica delle precedenti edizioni, si rinnova anche quest’anno, dal 15 al 20 marzo, negli spazi espositivi della Stazione Leopolda di Pisa, il singolare e atteso evento d’Arte Contemporanea “PisArt Expo - Edizione 2012”.La Rassegna, promossa ed organizzata dall’Associazione IdeArtecav centro arti visive di Pisa, propone un vasto ed eterogeneo spaccato della produzione di oltre 100 artisti provenienti dalla Toscana, dall’Italia e dall’estero che esporranno più di 1.000 opere. Suddivisa in stand,  si presenta con una logistica ben articolata dove l’accoglienza ed il senso estetico, consentono ai visitatori di apprezzare al meglio le capacità stilistiche, tecniche ed espressive degli artisti partecipanti. 

All’interno della manifestazione, come da tradizione, gli spazi collaterali dedicati ad  importanti rappresentanti dell’arte contemporanea. Di particolare interesse: lo spazio dedicato ai “Post-Macchiaioli e pittori labronici tra ‘800 e ‘900 in Toscana”; la personale “Il figurativismo cromatico di Dino Pelagatti” dedicata al noto pittore Livornese; lo spazio Arte-scuola, con la presenza del Liceo Artistico “F. Russoli”di Pisa e Cascina; le opere degli “Egol’artisti”della scuola del M° Lorenzo Terreni; i pittori dell’Associazione Circolo arti figurative “Il Ghibellino” di Empoli; la selezione di opere  degli artisti dell’Associazione “Renesans”provenienti da Zamosc – Polonia; e sempre dalla Polonia, le opere selezionate al concorso Nazionale della Satira “Manifattura della Satira” promosso dalla città di  Zyrardów.

Assolutamente da non perdere l’incontro con la scrittrice Veronica Niccolai, che presenterà la sua ultima opera “ Sofia” edita da Ibiskos editrice Risolo di Empoli; e la prima Edizione della Rassegna di Mail-art dedicata agli allievi delle scuole secondarie di 1° grado della Provincia di Pisa. Il tema di questa edizione, su cui si cimenteranno tutti i ragazzi delle numerose scuole invitate, è “ Pisa e il suo Territorio”.

Nello spazio segreteria sarà sempre presente un rappresentante dell’Associazione per assistenza ed informazioni. Fino ad esaurimento saranno disponibili i cataloghi delle passate edizioni della rassegna.

Per gli espositori e i visitatori, all’interno dell’ampio complesso che costituisce l’insieme dell’Ex Stazione Leopolda, sono presenti Bar e Ristoranti, dove è possibile gustare piatti tipici della cucina Toscana.

La Rassegna, aperta al pubblico dalle ore 17:00 di Giovedì 15 marzo, sarà  presentata ufficialmente il 17  marzo alle ore 17,30 alla presenza del Sindaco del Comune di Pisa Marco Filippeschi, di altre autorità cittadine e addetti di settore, con intervento critico del Prof. Ilario Luperini.


Laura Leonardi - Donne DipingonoUomini /Uomini Dipingono Donne - 15 / 25 Marzo






SIMULTANEA - SPAZI D’ARTE
15 - 25 Marzo

Donne DipingonoUomini - Uomini Dipingono Donne




Vernissage ore 18

Dagli anni Novanta ad oggi, il panorama dell’arte è radicalmente mutato e con esso la presenza delle donne divenuta sempre più determinante e imprescindibile. Ha senso quindi interrogarsi non su quale sia nella società attuale il ruolo e il peso dell’arte femminile ma se esistano o meno dei caratteri che contraddistinguono il modo di fare arte delle donne e in che rapporto esso si ponga con l’arte maschile. Obiettivo di questo progetto espositivo, configurato nella formula della mostra- concorso, è appunto quello di esplorare le peculiarità del femminile e del maschile in pittura, restringendo il campo d’indagine al modo delle donne di rappresentare gli uomini e viceversa. La specularità dei due punti di vista consente, infatti, di valorizzare le differenze e le affinità dettate dal modo di restituire attraverso l’immagine pittorica la verità fisica e psicologica della figura umana e di tratteggiare in linea generale le specificità espressive di entrambi i generi.

Lungi da conclusioni approssimative e senza dimenticare l’unicità di ogni artista e della sua esperienza, è possibile attribuire all’uomo la propensione a riconoscere nella donna un soggetto privilegiato e a ritrarla identificandola spesso in un ruolo (femmina seduttrice, oggetto del desiderio, madre, musa, presenza simbolica o onirica, ecc.) che descrive la femminilità come una dimensione ora luminosa, affascinante e accogliente, ora oscura, densa di insidie e sfumature inafferrabili. L’arte è lo specchio dei cambiamenti sociali, ed è anche per questo che oggi, dopo essere stata per secoli oggetto di adorazione religiosa o amorosa, la figura femminile è indagata in tutta la sua complessità identitaria.
Diverso il modo delle artiste di guardare all’uomo e di rappresentarlo come soggetto a sé stante o legato al cliché del rapporto e delle differenze tra i due sessi. Difficilmente troveremo in loro un interesse per la figura maschile paragonabile a quello che gli uomini nutrono per “l’altra metà del cielo”. Sono in tante le artiste che preferiscono ritrarre sé stesse o il proprio genere d’appartenenza, perché le donne hanno bisogno di partire anzitutto da sé per stabilire una relazione con il mondo e con gli altri. Gli uomini che dipingono sono amanti, mariti, figli, presenze che hanno segnato un momento importante nella loro vita; raramente figure idealizzate o rivolte ad esaltare la bellezza del corpo maschile, perché la seduzione è e resta un’arte soprattutto femminile. Non c’è giudizio o pregiudizio nel loro modo di raccontare l’altro sesso ma voglia di capire e di fare dell’arte uno strumento che non azzera le differenze insite nella natura umana, ma le concilia ponendole su di un piano paritario.
L’inaugurazione della mostra sarà arricchita dalla performance di due giovani artisti, l’italiano Gaetano Terrana, pittore, scenografo, costumista che per l’occasione realizzerà in pubblico una delle sue originali creazioni con tessuti e materiali di riuso, e il serbo Mark Zekic, artista e musicista, che accompagnerà la performance con musiche di sua realizzazione.
Nei giorni successivi all'inaugurazione, una commissione composta da critici, artisti e professionisti di altri settori individuerà tra gli artisti espositori i nomi di un uomo e di una donna a cui verrà data la possibilità di esporre in personale negli spazi di Simultanea.

giovedì 8 marzo 2012

Sandro Becucci - Le sante sospese - venerdi 9 MARZO 2012


Sandro Becucci

chiude l'esposizione di alcune delle sue opere dal ciclo
"Le sante sospese",
altri dipinti, bassorilievi
e maschere in cartapesta

cocktail di chiusura

venerdi 9 MARZO 2012 ore 18:30 Presso

Studio  dell' Avv. Roberto  d’Ippolito


Via di Camporeggi 1 (angolo Via San Gallo) 50129  Firenze
055486493  3472259524

                              

Gruppo Donatello - Anna Cecchetti e Leonardo Goggioli - Mercoledì 21 marzo / lunedì 2 maprile 2012

martedì 6 marzo 2012

Mariapaola Pellegrino - 2-4 maggio Pontassieve

Ho il piacere di invitarvi a visitare la mostra dei miei dipinti che saranno esposti presso il ristorante 

Toscani da sempre a Pontassieve 
(via Monzecchi 13, telefono 055 8392952),

dal 4 marzo al 2 maggio 2012.
Vi suggerisco, se possibile, di fermarvi nel piccolo e accogliente locale per una cena e gustare le ottime pietanze preparate dal mio caro amico Stefano.

sabato 3 marzo 2012

Art dilecto 4


                                                            ART DILECTO 4



                Mostra di pittura dei quadri realizzati dalle allieve
                 di Marco Campostrini nel laboratorio in Sesto F.no
 
Biancamaria Patuzzo

Cristina Pasquini

Daniela Degl’Innocenti

Elisabetta Biricolti

Fiorangela Biagetti

Francesca Bracciotti


Giuliana Bianchi Casati
 Ilia Nistri

Luana Mannini

Marialuisa Calzolari

Michela Moscato


Inaugurazione sabato 3 Marzo 2012
Palazzo Pretorio - Piazza Ginori alle ore 17
Aperta tutti i giorni dalle ore 17alle ore 19
fino a sabato 10 Marzo 2012


Giovedì  8  Marzo  2012  (festa della donna),  alle  ore  17,30  la  Sig.ra  Alessandra Bruscagli Giornalista presenterà il libro della raccolta di poesie di Marialuisa Calzolari. “Tangibili Segni”
Il ricavato dell’offerta libera per il libro sarà devoluta all’associazione UILDM (Unione Italiana Lotta Distrofia Muscolare)



“Tangibili Segni” Il ricavato dell’offerta libera per il libro sarà devoluta all’associazione UILDM (Unione Italiana Lotta Distrofia Muscolare)



Daniela Corsini - 25 marzo - luned ì/ venerdì 8.35-13.30 - sabato 9.00-12.00


MUSEO DELLA GRAFICA - Stefano Cipolat prorogata - 30 Aprile 2012

Giorgio Faletti - 1 / 4 marzo

giovedì 1 marzo 2012

INAUGURAZIONE MOSTRA DI MARINA CALAMAI . 8 MARZO ALLE 18.30. GALLERIA DEL PALAZZO COVERI - FIRENZE

Cake Thinking
personale di Marina Calamai
la Signoria Vostra è cordialmente invitata                                                               
AL DRINK D’INAUGURAZIONE
giovedì 8 marzo 2012 alle ore 18.30
Lungarno Guicciardini 19 Firenze                                     

8 marzo- 18 aprile                                                                             
Mart – Sab 11:00 13:00 15:30 19:00
ingresso libero